ArcoDiLuce,logo
   Home    Chi siamo    Dove siamo    Associarsi    Link Amici    Film da Vedere    Contatti   
scritta centrolistico
Regala Benessere!
pacco

Approcci di tipo:
Energetico e Vibrazionali

Campane di Cristallo
Cromoterapia per Bimbi
Fiori di Bach, Fitoterapia
La Gravidanza Consapevole
Lavaggio BioEnergetico
Messaggi di Luce
Penna Luminosa Aura-Soma®
Reiki
Riequilibrio Energetico Integrato
Tecniche di Meditazione
Test sui Chakra per individuazione conflitti emozionali

Somatico (tecniche corporee)

Consapevolezza attraverso il movimento®
Corso di Ananda Yoga
Kundalini Yoga
Digitopressione Dinamica®
Integrazione Funzionale®
Intolleranze Alimentari
Iridologia
Kinesiologia
Massaggio Ayurvedico
Metodo Feldenkrais®
Riflessologia Plantare (Raffaella)
Riflessologia Plantare (Valeria)
Shiatsu

Creativo (tecniche artistiche)

Letture Aura-Soma®


Per ricevere gli eventi via email:





Caterina Del Sarto
Operatrice Massaggio Ayurvedico

Abhyangam

É un massaggio su tutto il corpo con olio caldo, finalizzato a ristabilire e migliorare l’equilibrio fisico-mentale, energetico e strutturale della persona. Rallenta i processi degenerativi, pacifica la mente, potenzia il sistema immunitario, migliora il sonno.
Durata: 60 minuti
Varianti: abhyangam anti-vata, anti-pitta e anti-kapha

Neerabhyangam - Linfodrenaggio ayurvedico

É un trattamento delicato, che stimola e favorisce il sistema linfatico ripristinando il corretto equilibrio dei liquidi nel corpo. L'obiettivo del drenaggio è quello di aiutare l'eliminazione del liquido interstiziale e di rilassare le fibre muscolari. Adatto in particolare a persone che hanno subito un intervento chirurgico o dopo l'assunzione di molte medicine, poiché aiuta a smaltirne i residui.
Durata: 60 minuti

Massaggio pranico o keraliano

É un massaggio piuttosto veloce, energetico e rinvigorente per aumentare e muovere l'energia del corpo. Favorisce la tonicità delle fibre muscolari e il rinnovo dei tessuti, scioglie le tensioni muscolari e allevia lo stress accumulato. Particolarmente indicato per dolori articolari, ansia e stati di stress prolungato, migliora la qualità del sonno e rinforza il sistema immunitario.
Durata: 60 minuti

Shiro Abhyangam

É un massaggio alla testa: dona leggerezza, serenità e profondo rilassamento, eliminando le tensioni nervose. Ottimo per fragilità e caduta dei capelli.
Durata: 30 minuti

Muryabhyangam

É un trattamento finalizzato a rendere di nuovo mobili articolazioni bloccate da traumi, post-fratture, disturbi reumatici, disturbi circolatori e rigidità in genere. Consiste in stretching passivo, ottimo come pre-gara. Prima si esegue un massaggio di riscaldamento e poi si effettua il trattamento che può essere localizzato o totale.
Durata: 60 minuti

Marma Abhyangam

É un trattamento di riequilibrio dei punti marma, cioè un punto sul corpo in cui due o più tipi di tessuto si incontrano, come i muscoli, le vene, i legamenti, le ossa e le articolazioni. Il massaggio Marma tende a rimuovere i blocchi dando rilassamento fisico e psicologico. Fortifica il sistema immunitario, armonizza e stimola tutto il corpo.
Durata: 60 minuti


Garbabhyangam: massaggio per la donna in gravidanza

E' un trattamento adatto alla donna in dolce attesa dopo il terzo mese di gestazione. La futura mamma va massaggiata dalla testa ai piedi, con manualità di avvolgimento, delicate frizioni; la pancia e l'addome trattati con delicatezza. Con il passare dei mesi la pancia cresce e il peso crea affaticamento su gambe e schiena, su cui si concentrerà principalmente il massaggio.
Durata: 60 minuti

Pindasweda

Tratto dalle parole Sweda=sudore Pinda=corpo. E' un trattamento con fagottini caldi a base di erbe, spezie e farine. Particolarmente indicato per problemi articolari, tensione della muscolatura, ritenzione idrica e cellulite, in quanto stimola la traspirazione generale. Il sudore ha numerosi benefici fra cui l'eliminazione di scorie e tossine prodotte dal nostro stesso organismo. Sudando l'organismo si disintossica e si depura.
Durata: 90 minuti

Vasti localizzati

Trattamento localizzato con olio caldo. Vengono applicati su specifiche parti del corpo dei “bacini” fatti di pasta in modo che l'olio caldo rimanga intrappolato tra le pareti e agisca il più possibile in quella zona.
Applicazioni:
Kati Vasti: Applicazione di olio caldo nella parte bassa della schiena, per alleviare infiammazioni, sciatica, contratture e rigidità, ernia del disco
Greeva Vasti: Applicazione di olio caldo nella zona cervicale. Allevia dolori cervicali, traumi e fratture, dolori cronici del collo, torcicollo.
Hrid Vasti: Applicazione di olio caldo nella zona del petto e del cuore. Ottimo per problemi respiratori, asma, dolori muscolari ed ossei al petto.
Janu Vasti: Applicazione di olio caldo sul ginocchio. Sblocca l'articolazione, lubrifica la cartilagine e migliora la circolazione.
Netra Vasti: Applicazione di olio caldo su gli occhi. Adatto per alleviare bruciori da affaticamento.
Shiro - Pichu: Applicazione di olio caldo sulla fronte (6° chakra). L'olio agisce in profondità inducendo uno stato di profondo rilassamento. É utile per ridurre le infiammazioni della testa e del viso, idrata il cuoio capelluto, distende i muscoli oculari e della testa.

Durata: 30 minuti

L'Ayurveda

L'Ayurveda letteralmente la "scienza della vita" è quella medicina millenaria che ci aiuta a mantenere in salute il nostro corpo in maniera naturale. La peculiarità di questa disciplina è l'attenzione per l'individuo e non per la malattia, infatti la persona che si affida al terapista ayurvedico viene stimolato ad una profonda introspezione e comprensione di se stesso. Prendere consapevolezza è il primo passo verso la guarigione, detto in termini ayurvedici verso l'equilibrio.
Parlare della medicina ayurvedica necessita di molte parole, ma vorrei fare luce sugli aspetti fondamentali di questa disciplina che oltre ad essere curativa è soprattutto preventiva. Come primo ed importante fattore abbiamo la corretta alimentazione, tarata sulla propria “costituzione individuale" (prakriti), sulle stagioni, sui gusti (rasa), sulle qualità (guna). Ogni individuo ha la propria costituzione, Prakriti, e degli elementi che la caratterizzano (aria, etere, acqua, fuoco e terra) ; questi elementi suddivisi in tre gruppi danno vita ai Dosha (Vata, Pitta e Kapha) cioè i 3 “tipi” di costituzione possibili nell’ inviduo e legati alla predominanza dei vari elementi nell’individuo stesso.

I Dosha sono: Vata costituito dagli elementi Etere e Aria, Pitta da Acqua e Fuoco, Kapha da Acqua e Terra. Una volta individuata la nostra costituzione ayurvedica, potremmo analizzare le caratteristiche di ortaggi, spezie e più in generale dei cibi e scoprire quelli più idonei e tollerati dal nostro corpo.

La legge dei contrari è quella da applicare in questi casi, quindi una persona con una Prakriti di tipo Vata i cui elementi predominanti sono Etere e Aria, dovrebbe evitare di mangiare cibi che contengono le stesse caratteristiche come ad esempio i cavoli, legumi e bevende fredde. Prediligere i cibi dolci, aspri e salati. Pitta i cui elementi predominanti sono Acqua e Fuoco, dovrebbe evitare di mangiare o almeno ridurre i cibi con le stesse caratteristiche come ad esempio il peperoncino, spezie piccanti, carni rosse e alcolici e aumentare i gusti dolci, amari e astringenti. Kapha i cui elementi predominanti sono Acqua e Terra, dovrebbe ridurre i cibi dolci, fritti e pane, mentre dovrebbe accentuare i gusti amari, piccanti e astringenti.



Questo vademecum è valido nel momento in cui la persona è in buona salute e tutti i Dosha sono in equilibrio tra loro; quando nasce uno squilibrio tra i 3 dosha occorre variare l’alimentazione in base al dosha squilibrato per purificare il nostro corpo e ritrovare il naturale benessere. Un altro fattore da non trascurare è la presenza dei 6 gusti o Rasa che ogni pasto dovrebbe contenere: il salato, l’amaro, il piccante, l’astringente, l’aspro e il dolce. Anche l’orario di assunzione dei pasti incide sulla buona digestione e l’assimilazione, la presenza di Agni (il fuoco digestivo) è maggiore tra le 10 e le 14, per questo l’Ayurveda consiglia di fare il pasto principale in quell’arco di tempo e limitarsi ad una cena leggera.

Secondo l'ayurveda rivestono un’importanza fondamentale non solo le abitudini alimentari, ossia cosa si mangia, ma anche il modo in cui si mangia e la maniera in cui si cucina il cibo. Una dieta corretta e bilanciata nasce dalla combinazione di cibi che forniscono gli elementi necessari al benessere del corpo e della mente. Un'altra buona abitudine è il massaggio e i trattamenti mirati alla Prakriti o allo squilibrio presente in quel momento.

Persone con una costituzione di tipo prevalentemente Vata necessitano di un massaggio lento e profondo, con olio caldo e nutriente perché le sue caratteristiche principali sono la secchezza e la leggerezza. La sua sede primaria è nel colon e in generale nella parte compresa fra vescica e ombelico.

Un tipo prevalentemente Pitta, necessita di massaggi dinamici e con olio rinfrescanti, perché la loro tendenza è quella legata al fuoco. La sua sede primaria è nello stomaco e in generale nella parte compresa fra ombelico e torace.

Un tipo prevalentemente Kapha, necessita di un massaggio rinvigorente, energizzante e riscaldante, dato che sono persone di tendenza calme e sedentarie. La sua sede primaria nei polmoni e nella zona alta del corpo.

Ci sono quindi svariate tecniche di massaggio adatte ad ogni persona.

I benefici del massaggio:
  • Fortifica il corpo, poiché l'aumento della circolazione dei fluidi vitali e l'eliminazione delle tossine consentono un miglior nutrimento dei tessuti, fortificandoli.
  • Migliora il sonno, massaggiare testa e piedi acquieta la mente.
  • Rafforza la pelle, mantenendo la corretta idratazione rendendola morbida e luminosa.
  • Migliora la carnagione, il tono della pelle, la rende più forte e sana.
  • Elimina lo stress.
  • Favorisce l'aumento delle difese immunitarie e accellera la guarigione delle ferite, in quanto favorisce la circolazione ormonale e vitale.
  • Toglie la fatica, sia essa formata da uno sforzo fisico, mentale o da accumulo di tossine.
  • Aiuta a ritrovare l'armonia riequilibrando il sistema nervoso.
  • Rafforza lo stomaco e regola l'intestino eliminando la costipazione.

  • Caterina riceve ogni martedì mattina e venerdì pomeriggio su appuntamento

    Caterina Del Sarto – Operatrice Massaggio Ayurvedico

    Frequenta il corso biennale presso la scuola Aum Shanti associata al CSRAM di New Dehli India, consegue il diploma di operatore massaggio ayurvedico.
    Partecipa al corso di agopuntura ayurvedica senza aghi a pressione integrata col maestro Marco Civolani. Prende parte ad uno stage intensivo di trattamenti e massaggi ayurvedici presso il DR. Franklin's Panchakarma Institute in Kerala, India.

    Si interessa di aromaterapia applicata all'ayurveda classica. Da anni si dedica quotidianamente alla pratica e alla divulgazione dell'Ayurveda. Distributrice autorizzata nella provincia di Rimini, della linea di prodotti Ringana, specializzata in cosmesi fresca e integratori naturali.


    Prossimi Eventi di Caterina

    Tipo
    Data Incontro
    Descrizione
    Serata Esperienziale
    Venerdi 27 Ott

    Massaggi e Trattamenti Ayurvedici

    Serata Esperienziale
    Venerdi 3 Nov

    Massaggi e Trattamenti Ayurvedici


     

    Per informazioni e appuntamenti:

    Caterina Del Sarto
     
    Caterina Del Sarto  
    email
    e-mail: caterinadls@tiscali.it  
    smsicon
    cell: 328.7494815  

    Nome e Cognome:
    E-mail (obbligatoria):
    Tel. cellulare :
       
    Inserire qui il messaggio:
     
    Discipline praticate:
    Operatrice Massaggio Ayurvedico

    Riceve ogni martedì mattina e venerdì pomeriggio su appuntamento.